Il Gazzettino, Palermo-Torino 1-4. De Zerbi non cambia i rosanero: passa con Chochev, il Toro rovescia la partita, è in grande stagione. Ljaljic strabilia con la doppietta, dopo anni da 5,5. A segno anche i giovani Benassi e Baselli. Si finisce con il blackout e le luci dei telefonini

L’esterno del Palermo Aleesami in protezione della palla sull’attacco di Iago Falque

Non è credibile il presidente del Palermo Zamparini: “De Zerbi è già quasi ai livelli di Guidolin, il miglior allenatore del mio terzo di secolo di calcio”. A 37 anni, è lontanissimo dal tecnico di Castelfranco. I rosanero passano presto, di testa con il bulgaro Chochev, ma De Zerbi non è più bravo di Ballardini, indotto alle dimissioni, nè dei tanti tecnici della scorsa stagione. Il Torino conferma di essere in stagione sì, rimonta con la doppietta di Ljajic, uno dei tanti in crescita, lontano dall’Inter. Iago Falque pareggia ma in fuorigioco, il serbo scarica un gran destro all’incrocio, si ripete su cross di Zappacosta e controllo di petto. Due le parate di Posavec, in avvio su Benassi. E proprio il capitano dell’under 21 trasforma l’assist di Belotti. Il poker è servito da Falque. Problemi di illuminazione, più volte.
Vanni Zagnoli
PALERMO-TORINO 1-4: pt 5’ Chochev (P), 25’ e 40’ Ljajic, 45’ Benassi; 5’ st Baselli.

A cura di Francesco Delendati