Archivi tag: brindisi

Tuttosport, basket. E’ sempre la Reggio degli italiani: Della Valle super con 10/13 al tiro, Cervi ne fa 17, Aradori 16. I 3 stranieri sono di contorno. In Puglia arriva Goss

(v.zagn.) Reggio vince anche in trasferta, con il solito Amedeo Della Valle, 3-4 da tre nel secondo parziale. Brindisi è senza Moore per oltre un mese, arriva Phil Goss e manca anche Donzelli. I pugliesi avanzano sul 17-12, la Grissin è profonda e precisa e piazza il il 4-16 con Della Valle (nella foto). Carter e Joseph firmano il 48-46, Agbelese il 57-51 del 26’. Aradori, l’ottimo Cervi e Gentile valgono il 68-74 del 35’. L’ultimo sussulto è sulla tripla di English.

BRINDISI-REGGIO EMILIA 78-82
Brindisi: English 3 (0-2 1-3), Scott 19 (9-19 0-2), Cardillo, M’Baye 22 (9-12 1-2), Carter 18 (3-5 3-7); Spanghero 3 (0-2 1-4), Joseph 8 (1-5 2-6), Sgobba, Agbelese 5 (2-2); ne Invidia, Donzelli e Fiusco. All. R. Sacchetti.
GRISSIN BON: Needham 2 (1-3 0-1), Della Valle 26 (5-5 5-8), Aradori 16 (4-7 2-3), D. James 2 (1-3), Cervi 17 (7-12); De Nicolao 3 (1-5 da 3), S. Gentile 7 (2-6 0-1), Polonara 3 (0-1 1-4), Lesic 6 (2-2 0-2); ne Strautins. Allenatore: Menetti.
Arbitri: Boninsegna, Martolini, Seghetti.
Note: parziali 21-18, 38-42, 61-60.
Tiri: da 2 B 24-47, R 23—39; da 3 B 8-24, R 9–24; liberi B 6-9, R 9-11. Rimbalzi: B 36 (13 off; 8 Scott), R 32 (7 off, Aradori 7). Recuperi: B 7 (Joseph), R 4. Perse: B 13 (4 Spanghero), R 15 (4 James). Assist: B 18 (English 6), R 14 (4 Gentile). 5 falli: Cervi. Spettatori: 3500 circa.

A cura di Francesco Delendati

Tuttosport, basket. Reggio trionfa a Brindisi, segna anche il 17enne lettone Strautins: una tripla significativa, come Della Valle. Polonara e Aradori sono i più continui

Arturs Strautins, 17 anni, guardia tiratrice di Reggio, impegnato in un'azione con la maglia della Lettonia
Arturs Strautins, 17 anni, guardia tiratrice di Reggio, impegnato in un’azione con la maglia della Lettonia

Segna persino il 17enne lettone Arturs Strautins, una tripla pesante, nel primo tempo. Reggio è all’8^ vittoria in sequenza, non perde dalla gara di Brindisi in Eurocup, maltratta i pugliesi e si conferma da scudetto, nonostante manchino Stefano Gentile, come con Milano, e Kaukenas, che ha festeggiato i 38 anni con altre tre settimane di stop.

Il gioco di Menetti, velocità e intensità difensiva, è usurante, dalla scorsa stagione gli infortuni sono rituali e questo inquieta, nell’annata infinita per chi tenta il poker, ovvero dopo la supercoppa italiana insegue il triplete.

L’Enel aveva quasi eliminato la Grissin, nei quarti playoff, inizia perdendo 6 palle in 5’, con Cournooh regista improvvisato: 3-13. Il bielorusso Veremeenko convince, come un acrobatico Della Valle da tre. Nel finale il vantaggio raggiunge i 29 punti, con la precisione degli azzurri Aradori e Polonara. Bucchi a mezzogiorno non fa miracoli, anche perchè manca Scott e Cardillo si fa male.

VANNI ZAGNOLI

Brindisi-Reggio Emilia 53-79

Enel: Cournooh (0-3 0-4), Banks 11 (4-8 1-2), Cardillo, Kadji 7 (2-8 0-1), Gagic 11 (1-4); Reynolds 11 (4-7 1-2), Harris 9 (2-5), Milosevic (0-1), Fiusco, Zerini 4 (2-2), Marzaioli; Scott ne. All.: Bucchi.

Grissin Bon: De Nicolao 2 (1-2), Della Valle 11 (1-3 1-5), Aradori 15 (7-11, 0-3), Polonara 16 (2-3 0-3), Lavrinovic 7 (2-7); Pechacek 5 (1-3 1-1), Strautins 5 (1-1 0-1), Veremeenko 7 (3-5), Silins 11 (1-1 0-3), Bonacini. All.: Menetti.

Arbitri: Sahin, Weidmann, Calbucci.

Note: i parziali 13-22, 27-38, 38-54. Tiri da 2: Br 15-38, Re 19-36; da 3, Br 3-13, Re 9-21; liberi: Br 14-20, Re 14-22. Rimbalzi: Br 31 (7 off, Cournooh 7), Re 35 (6 off, Aradori 6). Palle perse: Br 16 (Harris 3), Re 9. Recuperi: Br 3, Re 9 (Della Valle 4). Assist: Br 5, Re 13 (Aradori 4). 5 falli: Zerini. Spettatori 3500.

A cura di Alessandro Mazzarino

Basket. Reggio perde in trasferta anche in Eurocup, fanno 4 sconfitte di fila. Fuori casa ha vinto solo a Torino e in Germania.

presentazione2_1
I giocatori della Grissin Bon impegnati stasera a Brindisi (foto Reggionline)

La notizia non pubblicata su Tuttosport.

(v.zagn.) Reggio perde in trasferta anche in Eurocup, fra coppa e campionato si è imposta solo due volte. Brindisi si aggiudica la prima gara del girone per 87-81 (11-20, 40-41, 63-63), con 25 punti di Banks, 18 di Harris e 13 di Kadji; 18 per Aradori, 15 Polonara e 13 Della Valle. Gli emiliani sono al 4° stop in sequenza.

Tuttosport, basket. La Grissin Bon soffre per tre quarti di gara ma doma Brindisi. Decide Lavrinovic, 10 punti nell’ultimo quarto

de nicolao
De Nicolao in azione

VANNI ZAGNOLI

REGGIO EMILIA. La Grissin soffre per tre quarti di gara, sembra il remake del primo turno degli ultimi playoff, ma doma Brindisi nel derby di Eurocup. Con tre triple in avvio e la difesa a zona disegnata da Bucchi, l’Enel vola sull’1-11. Reggio reagisce solo con l’ingresso di Della Valle, dal -3 non riesce ribaltare il match, complice l’attacco brindisino più convincente, con Reynolds in regia e Gagic solidissimo sotto canestro. I pugliesi ripartono (25-34), la Reggiana si scuote con la “bomba” di tabella di Stefano Gentile sulla sirena dell’intervallo. Il sorpasso è al rientro, il 2+1 di Gentile e il lay-up di Aradori firmano il 42-39. Brindisi non cede, l’ex Varese Banks la riporta avanti (44-52), Kaukenas dal perimetro due volte di fila tiene a contatto gli uomini di Menetti, alla mezz’ora. Un gioco da tre di Polonara vale il 67 pari del 33’, mentre l’Enel perde per falli Cournooh, il migliore. La partita svolta quando sale in cattedra l’asse lituano Kaukenas-Lavrinovic: il centro piazza 10 punti nell’ultimo quarto, trascinando Reggio a +5, nel finale però commette il quinto fallo. Brindisi si aggrappa ai colpi del campione d’Italia Kadji, che dalla lunetta riduce il gap sul 77-75. Ci pensa il topscorer Kaukenas con una tripla siderale a riportare la Grissin Bon a distanza di sicurezza, infine Kadji sbaglia dall’arco del possibile pareggio.

GRISSIN BON-ENEL 82–79 (13-21, 37-39, 57-62)

REGGIO EMILIA: Gentile 8, Kaukenas 17, Aradori 14, Polonara 8, Lavrinovic 12; De Nicolao 2, Della Valle 10, Silins 9, Veremeenko 2. Ne Strautins, Pechacek. All. Menetti.

BRINDISI: Reynolds 12, Banks 10, Scott 2, Zerini 6, Kadji 13; Cournooh 13, Harris 6, Gagic 13, Milosevic 4. Ne Pacifico, De Gennaro, Marzaioli, Cardillo. All. Bucchi.

Arbitri: Belosevic, Koromilas, Bissang.

Note: 5 falli Cournooh (34’), Lavrinovic (39’).

Dailybasket, Eurocup. Menetti: “Bucchi ha la capacità di far rendere al minimo le avversarie. Abbiamo vinto con sofferenza: grazie a Kaukenas, Aradori non finisce la partita ma è felice”.

Massimiliano Menetti
Massimiliano Menetti

Dailybasket, Eurocup. Menetti: “Bucchi ha la capacità di far rendere al minimo le avversarie. Abbiamo vinto con sofferenza: grazie a Kaukenas, Aradori in ascesa”

“Non eravamo molto aggressivi, in difesa – aggiunge il capitano Kaukenas”.

Video di Gian Marco Regnani.

Video, Dailybasket: Valerio Polonara, giocatore di Pescara, in B racconta il fratello Achille: “E’ il principale sportivo nella storia della città di Ancona”.

valeriopolonara

 

http://www.dailybasket.it/serie-a/videointervista-a-valerio-polonara/

 

Valerio Polonara, giocatore di Pescara, in B racconta il fratello Achille: “E’ il principale sportivo nella storia della città di Ancona”.