Archivi tag: sidigas avellino

Basket. La semifinale scudetto Reggio-Avellino, 4-3. Decine di video sui tifosi, i giornalisti, i biancoverdi, i biancorossi, il colore: a cura di Ggb Perre

Di Vanni Zagnoli

La serata fra il parcheggio del PalaBigi e il ristorante pizzeria dove Grissin Bon festeggia la 2^ finale scudetto di fila.

E’ un racconto per immagini e dialoghi, di Avellino e Reggio, di Emilia e basket, di costume e fantasia, di banalità e tifo, di cori e maschere notturne (citazione, Ivano Fossati).

Province lontane 650 chilometri, agli antipodi per ricchezza.

In copertina, Vanni Zagnoli con Giorgio Squinzi. Anche il patron del Sassuolo ha seguito Reggio-Avellino, al PalaBigi: in gara5

A cura di Giangabriele Perre

 

 

 

 

 

A cura di Giangabriele Perre

 

Tuttosport. La 2^ finale di fila per Reggio, Avellino a 2′ dalla fine era sul 77-74. Aveva sprecato occasioni a raffica del -2. Kaukenas e Silins azzeccano i cesti decisivi

AVELLINO 22 MAGGIO 2016 BASKET SERIE A SIDIGAS AVELLINO - GRISSIN BON REGGIO EMILIA NELLA FOTO Stefano Gentile FOTO CIAMILLO
Stefano Gentile, 26 anni, si è nuovamente infortunato

VANNI ZAGNOLI

REGGIO EMILIA. E’ Milano-Reggio, dunque, con fatica supplementare per la Grissin Bon, impegnata per una partita in più e sino a 11″ dalla fine da Avellino. Sidigas quasi meritava la finale, come i biancorossi avevano diritto di fregiarsi dello scudetto un anno fa.

La semifinale delle provinciali è palpitante, i biancoverdi rispolverano la mise che portò bene nella semifinale di coppa con Trento ma neanche giocano una palla della parità. A bordocampo alla vicepresidente Annamaria Malzoni si aggiunge il patron De Cesare, in curva una ventina di irpini, ma non sarà la loro prima finale scudetto, neanche di Sacripanti, uscito in semifinale a Cantù nel 2002 e a Caserta 6 anni fa. Menetti lo scaramantico ha una superpanchina e adesso prolungherà il più possibile la serie scudetto.

“Firmerei per ripetere la finale”, auspicava il patron Landi, prima dei playoff. Ieri punteggio basso, difese e pandemonio biancorosso. In due campionati, il PalaBigi è caduto solo con Cremona, Venezia e Sassari, è girato anche il metro arbitrale, dopo 40 anni sfavorevoli: emblematico il tecnico a Ragland per esultanza al 24′. Nunnally si lamentava dei fischi, risponde agli 8 punti subitanei di Lavrinovic.

La Grissin cattura gli sportivi per il nucleo italiano, sempre incidente (20-13), i campani lo limitano a Pini e a Cervi, stavolta timidi a rimbalzo.

Il 5 su 18 in 12′, con Buva e Leunen sulle gambe, fa uscire di partita Avellino (31-19), il -5 arriva con la regia di Green, superstite della coppa Italia 2007 con Boniciolli. Acher, Cervi e Nunnally mancano il -2 per 5 volte, Reggio respira con il pick and roll, grazie ad Aradori e Della Valle (fra i molti bardati di nero) e alla tripla di Lavrinovic. Le difese prevalgono, il 64-57 di Amedeo al 32′ vale la conferma del 2° posto e il preolimpico. Silins schiaccia e fa fuoco, è il miglior difensore dei playoff, limita l’mvp Nunnally. E’ (san)Martino Leunen (77-74), ma Kaukenas (in copertina) si ripete da 3. Buva sbaglia il -2, Aradori in stepback a -40″ dà l’82-76 e la finale.

Grissin Bon-Sidigas 85-80

REGGIO EMILIA: De Nicolao 2 (1-1 0-2), Kaukenas 17 (5-8 1-3), Aradori 9 (3-5 1-3), Silins 8 (2-3 1-2), Lavrinovic 13 (3-4 2-4); Needham 4 (1-2 0-1), Della Valle 14 (3-4 2-6), Polonara 13 (4-6 1-5), Golubovic 4 (1-2). Ne Parrillo. All. Menetti.

AVELLINO: Ragland 14 (5-9 0-2), Acker 2 (1-3 0-1), Nunnally 23 (4-9 2-4), Leunen 10 (2-3 2-4), Cervi 6 (1-2); Green 3 (1-3 da tre), Veikalas, Severini, Buva 22 (10-16), Pini (0-1). Ne Parlato, Norcino. All. Sacripanti.

Arbitri: Lamonica, Sabetta, Begnis.

Note: 24-17, 42-36, 61-55.

Da 2: R 23-35, A 23-44. 3: R 8-26, A 5-14.

Liberi: R 15-17, A 19-21. Rimbalzi: R 28 (10 o), A 31 (10 o, 8 Leunen). Perse R 14, A 15 (4 Buva); Rec R 4, A 5 (3 Ragland).

Assist: R 20 (5 Kaukenas, Della Valle), A 16 (5 Nunnally, Green). Spettatori 3460.

A cura di Giangabriele Perre

 

 

Tuttosport. La Grissin Bon torna al successo contro Avellino dopo 3 sconfitte in 4 gare ufficiali, peggior momento della stagione. Amedeo Della Valle sbaglia solo due triple su 8 tentativi. Applausi.

image
Amedeo Della Valle in azione contro Avellino

VANNI ZAGNOLI

REGGIO EMILIA. Il -50 di Milano è cancellato a metà, dal +24 su Avellino. Al PalaBigi la Grissin ha perso solo il debutto con Cremona, avanza con personalità trascinata dal formidabile Amedeo Della Valle dalla distanza, riparte dopo 3 sconfitte nelle ultime 4 gare ufficiali e infligge alla Sidigas l’ottava batosta in 9 partite. Avellino è senza Harper per un infortunio alla caviglia, si stacca subito, sul 10-2 al 2’, firmato dalle triple di Diener e Kaukenas. La Scandone risponde con l’estro di Hanga e Banks, Anosike è il miglior rimbalzista del campionato però soffre Cervi e Darjus Lavrinovic, all’esordio interno. La “bomba” del 19enne Mussini lancia i biancorossi sul 25-15, prima dell’allungo del secondo quarto. La regia di Cinciarini porta 13 assist, Polonara è atletico, mentre dal perimetro la squadra è implacabile, con oltre il 60% di realizzazione, suggellata dalle due triple consecutive di Della Valle al quarto d’ora.

I biancoverdi sono inermi, sul 46-27 il solo Banks prova a ricucire lo strappo, con 14 punti all’intervallo. L’ex Nba Sundiata Gaines non incide, Hanga è fermato dal muro reggiano. Nella ripresa la squadra di Menetti vola con la tripla del +25 azzeccata da Polonara (64-39), Sidigas replica con un break di 8-0. Della Valle si prende il titolo di top scorer, si scatena dall’arco con un 6/8 da predestinato. L’ultimo quarto è un lungo garbage time, con la contestazione dei tifosi campani. “Non abbiamo arginato il loro talento – spiega Frank Vitucci -, favorendoli con un ritmo alto. Abbiamo sbagliato troppo al tiro”. Gli irpini avevano sfiorato il colpo in coppa contro Milano, non possono essere così brutti: “Manca leadership”.

GRISSIN BON-SIDIGAS 96-72

REGGIO EMILIA: A. Cinciarini 6 (3-4 0-3), Diener 8 (1-2 2-4), Kaukenas 12 (2-5 2-4), Polonara 11 (1-1 3-4), Cervi 10 (4-6); Mussini 10 (2-2 2-5), Della Valle 22 (1-3 6-8), Rovatti 2 (1-1), D. Lavrinovic 9 (2-3 1-1), Pini 6 (3-3), Strautins, Pechacek. All. Menetti.

AVELLINO: Gaines 10 (3-7 1-4), Banks 18 (5-8 2-6), Hanga 11 (5-12 0-4), Trasolini 4 (1-1 0-1), Anosike 8 (4-6); Cadougan 9 (1-4 1-1), Cavaliero 9 (1-1 1-3), Cortese 3 (0-2 1-3), Lechthaler (0-1). Ne Severini, Morgillo, Harper. All. Vitucci.

Arbitri: Mattioli, Sardella, Caiazza.

Note: i parziali 25-17, 48-32, 75-54; da 2: R 20-30, A 20-42; da 3: R 16-29, A 6-22; liberi: R 8-10, A 14-24. Rimbalzi: R 38 (6 off, 7 Polonara, Della Valle), A 29 (10 off, 13 Anosike). Perse R 11, A 8. Rec R 5, A 6. Assist: R 26 (Cinciarini 13), A 9. 5 falli: Pini, Della

Valle. Spettatori 3500.